Ingegneria elettrotecnica e dell’informazione

Le scienze dell’elettricità sono al cuore delle grandi sfide per la nostra società. Padroneggiare lo sviluppo delle tecnologie dell’informazione, della comunicazione e dei dati, assicurare un approvvigionamento energetico affidabile, responsabile e sostenibile, innovare in materia di micro e nanoelettronica sono alcune delle sfide che gli ingegneri elettrotecnici sono chiamati a raccogliere.

L’elettricità è al centro delle trasformazioni della nostra società. Dall’elettricità è nata l’elettronica, un progresso tecnologico straordinario.

Orologi connessi, droni, schermi flessibili, caschi di realtà virtuale, assistenti domotici – questi dispositivi non funzionerebbero senza l’elettronica e la miniaturizzazione che la caratterizza. La miniaturizzazione non è l’unico obiettivo degli ingegneri in micro e nanoelettronica. Essi progettano anche dei dispositivi più complessi e potenti, meno costosi e a migliore efficienza energetica.

Certi sensori sono oggi così minuscoli che possono essere fissati sotto la pelle, dove registrano dei parametri fisiologici come il ritmo cardiaco, la pressione arteriosa e la glicemia. Essi trasmettono ugualmente i dati per connessione Wi-Fi e sono persino in grado di somministrare ai pazienti una dose di medicamento. Il computer quantistico che utilizza dei circuiti di tipo ottico ed elettronico è un altro esempio di rivoluzione recente in questa disciplina.

Impossibile parlare di elettricità senza associarla al concetto di energia. È al cuore di tutte le sfide legate al nostro approvvigionamento energetico del futuro.

Le energie fossili sono destinate ad esaurirsi. L’uscita dal nucleare è nell’agenda di parecchi paesi tra cui la Svizzera. È il momento dunque di mettere in atto una transizione energetica. In questo processo, gli ingegneri elettrotecnici svolgono un ruolo cruciale. Questi specialisti stanno dietro alle nuove fonti di energia, come quella eolica o solare, e alla progettazione di reti di produzione e trasporto dell’elettricità. La loro contribuzione sarà significativa per l’avvenire del pianeta.

Presentazione del programma

Una volta acquisite le basi scientifiche durante il primo anno del Bachelor, questo programma offre corsi generali di elettronica, elettromagnetismo, circuiti e sistemi ed elaborazione dei segnali. Nell’ultimo anno del Bachelor, gli studenti scelgono due tra i tre orientamenti principali: micro e nanoelettronica, informatica o energia. Questa formazione è completata da progetti e lavori pratici in laboratorio.

Bachelor: piano di studio semplificato

Master: prospettive

Durante il Master, gli studenti approfondiscono un tema a loro scelta optando per un orientamento specifico. Ad esempio, è possibile scegliere l’orientamento in micro e nanoelettronica, che comprende la progettazione di circuiti, sistemi integrati (embedded systems), e real time computing. Questo percorso offre corsi avanzati in teoria dei segnali e del suono, in riconoscimento delle immagini come anche in ottica. Infine, l’orientamento in energia affronta la dinamica delle reti e la loro ottimizzazione, la conversione energetica, la meccatronica e l’elettronica industriale. Questa formazione è completata da progetti e lavori pratici.

Informazioni dettagliate in inglese

Dopo il Bachelor vengono offerti anche altri programmi, tra cui alcuni Master interdisciplinari.

Più informazioni sui programmi di Master in inglese.


Si prega di notare che le informazioni relative alla struttura dei programmi e ai piani di studio semplificati sono soggette a modifiche e non sono giuridicamente vincolanti. Solo i regolamenti ufficiali e i piani di studio fanno fede.

Sbocchi professionali

La formazione in ingegneria elettrotecnica e dell’informazione offre prospettive professionali estese in quattro campi di competenza tra loro interconnessi, cioè le tecnologie dell’informazione, l’internet degli oggetti, la micro e nanoelettronica e l’energia.

Alla fine del loro percorso, gli ingegneri elettrotecnici padroneggiano sia l’aspetto teorico dei fenomeni che hanno studiato, sia il loro versante pratico. La loro capacità di analisi e di sintesi dell’informazione, unita alle loro ampie conoscenze teoriche permette loro di proporre soluzioni innovative a sfide capitali della nostra società, senza dimenticare gli aspetti etici, ambientali e sociali.

Essi possono anche far valere la loro conoscenza dei circuiti complessi, dei sistemi multimediali e dell’intelligenza artificiale in ambiti disparati quali i trasporti, le biotecnologie o la ricerca spaziale. Infine, alcuni diplomati scelgono di proseguire la loro carriera accademica orientandosi verso la ricerca attraverso l’entrata in un programma dottorale in Svizzera o all’estero.


Alumni: cosa ne sarà di loro?

Christian Bazungula

Cosa mi piace di più del mio lavoro? Andare ogni mattina alla ricerca di soluzioni tecniche e di sviluppare delle applicazioni sempre diverse tra loro!

Christian Bazungula, Cours de mathématiques spéciales (CMS), Bachelor e Master in Ingegneria elettrotecnica e dell’informazione (2009)

Gwenael Robic

Da sempre mi sono interessato ai sistemi elettrici ed elettronici. So che è un campo molto astratto per tanti, ma ho sempre avuto voglia di scoprire e capire queste tecnologie.

Gwenael Robic, Bachelor e Master in Ingegneria elettrotecnica e dell’informazione (2009)

Contatto

Per più informazioni su questo programma di studio si prega di contattare: [email protected] / +41 (0)21 693 46 18


Per informazioni generali e pratiche in italiano si prega di contattare il Servizio di promozione dell’educazione: [email protected]